Skip to content

Dal 15 al 21 ottobre, le iniziative di Milano 2035 nei quartieri

Condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dal 15 al 22 ottobre Milano 2035 si presenta alla città con una serie di iniziative, diffuse sul territorio, nei quartieri di Quarto Oggiaro, Gallaratese, Niguarda, San Siro. Milano 2035 è un progetto che sviluppa un nuovo sistema di accoglienza in ambito abitativo rivolto ai giovani, che accanto all’offerta di case a prezzi calmierati, propone percorsi di cittadinanza attiva per creare reti di solidarietà sociale nei quartieri.

Il calendario delle iniziative

Martedì 15 ottobre, alle ore 12, a Quarto Oggiaro, in via Carbonia 3, all’interno del nuovo stabile che ospiterà alcuni giovani aderenti al progetto, si svolge la conferenza stampa di presentazione del progetto Milano 2035 – Coalizione per l’abitare giovanile. Alla conferenza stampa partecipano: Gabriele Rabaiotti, assessore alle Politiche Sociali e Abitative del Comune di MilanoMarco Rasconi, Commissione Centrale Beneficenza di Fondazione Cariplo, che sostiene il progetto, Sara Travaglini, segretario generale della Fondazione Dar Cesare Scarponi Onlus, ente capofila.

Mercoledì 16 ottobre a Cinisello Balsamo apre il nuovo Touch Point, in via Carlo Martinelli 23, presso COFÒ – spazi e saperi in condivisione, un luogo di aggregazione e coworking. L’obiettivo del Touch Point, gestito dal Comune di Cinisello Balsamo, in collaborazione con OltreSpazio aps, è quello di diventare un punto di riferimento per #giovani abitanti, anche “temporanei”, un luogo di aggregazione e socialità in cui condividere bisogni ma anche risorse personali.

Giovedì 17 ottobre, dalle ore 9 alle 13, presso la Triennale di Milano, via Emilio Alemagna 6, si tiene il convegno “Il gestore immobiliare sociale: una nuova prospettiva di gestione del patrimonio abitativo”, promosso da Fondazione Cassoni. Approfondendo la figura del gestore sociale immobiliare in Italia e in Europa, durante il convegno vengono approfonditi i rapporti tra il gestore sociale e gli utenti, facendo riferimento ad alcune esperienze realizzate a Milano nei quartieri di Gorla e Barona. Infine, si svolge una tavola rotonda dedicata ai nuovi modelli dell’abitare, sui bisogni emergenti e gli scenari futuri.

Venerdì 18 ottobre, nell’ambito dei seminari “Abitare le fratture”, dalle ore 14.30 alle 17, presso Legacoop Lombardia, in viale Jenner 17, si svolge l’incontro “Costruire la partecipazione della base sociale: esperienze e modelli” a cui intervengono Matteo Villa, professore in Sociologia economica all’Università di Pisa, e Marta Bonetti, dottore di ricerca in Storia e Sociologia.

Sabato 19 ottobre, dalle ore 16, presso la residenza di Ospitalità solidale, in via Demonte 8, viene esposta la mostra fotografica “I volti di Ospitalità Solidale” realizzata da Eleonora Tinti, fotografa e abitante della residenza, che ritrae i giovani ospiti negli appartamenti nel quartiere di Niguarda. Ospitalità solidale è un progetto promosso dal Comune di Milano e realizzato da Dar Casa con Arci Milano e Comunità Progetto, che ha l’obiettivo di recuperare gli alloggi cosiddetti “sottosoglia”, ossia i monolocali sotto i 30 mq, nei quartieri di case popolari ERP (Niguarda e Ponti) destinandoli a giovani lavoratori precari o studenti. I ragazzi in cambio di un alloggio ad affitto calmierato realizzano attività sociali, come pranzi solidali, corsi di italiano, doposcuola, che vengono svolti in spazi comuni. Alle ore 17.30 si svolge il giro negli appartamenti di via Demonte e la presentazione del progetto di Ospitalità Solidale. Segue alle ore 18 un aperitivo per tutti.

Sabato 19 ottobre, presso Foyer di Cenni di Cambiamento, in via Giuseppe Gabetti 15, alle ore 19.30, si svolge “Foyerismi”, una cena itinerante presso gli appartamenti della residenza. Dall’aperitivo al dolce un viaggio appetitoso e conviviale per conoscere i giovani abitanti e conoscere l’intervento del Foyer di Cenni di Cambiamento, progettato in collaborazione con Fondazione Housing Sociale, gestito dalla cooperativa Dar Casa, per chi cerca una casa in condivisione a costi accessibili e vuole sperimentarsi in un percorso di scambio e coabitazione. 27 posti letto in cinque appartamenti, vicini ma indipendenti, con diversi spazi comuni. I ragazzi sono coinvolti in momenti laboratoriali per prendere decisioni condivise in merito ai temi di convivenza, uso degli spazi e aspetti di gestione del progetto.

Lunedì 21 ottobre, dalle ore 16 alle ore 19, al quartiere San Siro, in via Giacinto Gigante (di fronte al n. 5) presso lo spazio Off Campus del Politecnico di Milano, Milano 2035 si presenta ai cittadini con l’inaugurazione del primo Touch Point, un luogo di orientamento e promozione della cultura dell’abitare collaborativo, uno spazio fisico dove reperire informazioni sui servizi innovativi di Milano 2035: l’offerta abitativa della piattaforma CercoAlloggio e dei partner del progetto, le possibilità di arredare casa tramite il sito online CeloCelo e le occasioni di volontariato offerte dal Ciessevi. Il Touch Point,  è un luogo di riferimento per il quartiere e la città, nonché uno strumento di promozione di risorse e connessioni territoriali. Questo importante servizio, gestito da La Cordata, sarà aperto tutti i lunedì, dalle 14.30 alle 17.30.